di Giuseppe De Pietro

La musica classica ed il canto di Plácido Domingo affascina il pubblico di tutto il mondo. Nell’estate romana si esibisce sul palco alle stupende Terme di Caracalla a Roma.

Plácido Domingo è uno dei più grandi cantanti di ieri e di oggi. Quasi di 60 anni, il tenore spagnolo ha interpretato 134 ruoli ed è apparso su tutti i grandi palcoscenici del mondo. Le sue interpretazioni dei grandi ruoli della sua professione hanno influenzato generazioni di cantanti e hanno portato a registrazioni innovative con i più importanti direttori d’orchestra del nostro tempo.

Le Terme di Caracalla sono antiche terme di Roma e tra le più grandi della Città Eterna.
La costruzione delle Terme di Caracalla iniziò probabilmente nel 206 sotto Settimio Severo e fu completata nel 216 sotto l’imperatore Caracalla. Ulteriori ampliamenti, come portici e decorazioni, furono realizzati sotto gli imperatori Elagabal e Severo Alessandro, cosicché il complesso non fu realmente completato fino al 235 d.C.. Insieme alle Terme di Diocleziano apparteneva ai palazzi pubblici e ai bagni liberi.
Nel 537 gli Ostrogoti distrussero il tubo dell’acqua durante l’assedio di Roma, che bloccò le attività balneari. Tuttavia, fino al Rinascimento erano considerate le terme meglio conservate.
Nel 1824 iniziarono gli scavi sistematici sotto il conte Girolamo Egidio di Velo, che trovò il mosaico con gli atleti. Oggi l’Opera di Roma ospita spettacoli lirici all’aperto.

Una serata che il celebre cantante dedica alla terra spagnola, con canzoni e arie da famose. “Questa volta porterò a Caracalla, un genere molto coinvolgente e legato alla tradizione popolare spagnola e latina a cui i miei genitori hanno dedicato con tanto amore tutta la vita. Si tratta di uno spettacolo pieno di vitalità dedicato alla “Zarzuela”, legato alla tradizione popolare spagnola”. Allo spettacolo prenderà parte anche la Compagnia di ballo Antonio Gades di Madrid. L’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma sarà diretta da Jordi Bernàcer; parteciperanno al concerto anche il soprano Ana Maria Martinez e il tenore Arturo Chacón Cruz.

«Con grande gioia tornerò a cantare a Caracalla mercoledì 7 agosto – ha dichiarato Plácido Domingo. Mi ricordo ancora la magia della notte dei Tre Tenori del 1990 in occasione dei mondiali di calcio. Sarà per me bellissimo lavorare ancora con l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, teatro dove ho fatto alcune bellissime produzioni (come Sly, Fedora, Tosca dirigendo Luciano Pavarotti) e mi piacerebbe tornare ancora».

Plácido Domingo ha cantato per l’ultima volta nel fantastico scenario delle antiche Terme nel 1990, in un’indimenticabile serata dedicata ai “tre tenori” insieme a José Carreras e a Luciano Pavarotti. In seguito Domingo era stato al Teatro Costanzi nella veste di direttore d’orchestra nel 2000 per la Tosca del centenario e nel 2005 per l’Aida.