di Melina Gualtieri

.

Buone ragioni per essere gentili, sono i piccoli segni di altruismo che possono aiutare a vivere meglio. Il potere della gentilezza nasce dal fatto che con un sorriso o con un semplice gesto possiamo trasformare positivamente la giornata di qualcuno e sentirci meglio con noi stessi. Il contagio è esponenziale e l’ottimismo è solo una delle primissime conseguenze. Quali sono gli altri benefici di essere gentili? Scopriamoli insieme!

La gentilezza ha un effetto boomerang: più si è gentili con gli altri, più gli altri lo sono con noi e ci si sente meglio. Una serie di ricerche condotte in America, hanno dimostrato che spendere piccole somme di denaro per gli altri può farci sentire meglio. Il merito sarebbe delle endorfine prodotte dal cervello quando si compiono gesti d’altruismo, che a loro volta porterebbero ad un aumento dei livelli di dopamina, l’ormone della felicità. Agli stessi risultati è arrivato anche uno studio condotto dall’Università della California, che ha dimostrato come mettere in atto cinque gesti d’altruismo al giorno aiuti a ritrovare il sorriso e l’ottimismo.

Essere gentili fa bene anche alla salute! A questo proposito, ricercatori americani, hanno verificato che i soggetti con temperamento più competitivo e aggressivo tendono a sviluppare più facilmente un ispessimento delle carotidi con maggiori probabilità di essere colpiti da infarti e ictus. L’esperimento, condotto su 5614 persone tra i 14 e i 94 anni, ha documentato come coloro che sono dotati di un’indole più competitiva ed egoista vadano più facilmente incontro a un rischio di arresto cardiaco. Non solo: una ricerca pubblicata sull’American journal of physiology ha dimostrato che l’ossitocina prodotta durante i gesti di cortesia ha la capacità di ridurre i livelli di radicali liberi e le infiammazioni, combattendo all’origine il processo di invecchiamento.

Stando a ricerche universitarie, un capo che tratta con gentilezza i propri dipendenti ottiene risultati migliori grazie al clima di fiducia che si instaura e che spinge i dipendenti ad essere più produttivi. Inoltre, ha dimostrato che le persone più gentili sono anche le più gradevoli e quindi meno soggette a licenziamento.
La gentilezza è uno dei pregi che rappresentano educazione e rispetto nei confronti del prossimo, il quale coglie subito l’energia positiva che gli viene trasmessa. Un semplice sorriso, o gesto, giova sia a chi lo dona, sia a chi lo riceve, e, addirittura può rendere positiva una giornata nata sotto cattiva stella.

Sembrerebbe fantascienza, eppure tale pregio è contagioso: l’ottimismo ha il potere di crescere man mano e di farci vedere gli eventi sotto altri punti di vista.
Si potrebbe riassumere in quattro motivi il perché conviene essere gentili e quali sono gli eventuali vantaggi:
Apporta pace e allegria al nostro animo
Maggiore sarà la nostra propensione a compiere azioni gentili, più verremo ripagati da altrettante gentilezze, e ne gioverà sia il nostro animo, sia quello di colui che ricambia. Questo può farci notare come compiere tali gesti porti a trasmettere ottimismo e positività. Tuttavia, bisogna far sempre attenzione alla falsa gentilezza, la quale è facile da individuare anche da molto lontano.

A trovar giovamento è proprio la salute, poiché l’essere gentili e ben disposti, riduce il rischio di malattie cardiache ed ictus. Gli studi effettuati presso alcuni istituti americani, infatti, hanno riscontrato che i soggetti con temperamento più competitivo e aggressivo, sviluppano molto più facilmente un ispessimento delle carotidi provocando un rischio di infarto e ictus fino al 40%.
Aiuta nel mondo lavorativo, da uno studio effettualo recentemente, un capo che tratta in modo gentile i propri dipendenti avrà risultati ancora più soddisfacenti grazie alla fiducia affidata ai propri collaboratori, i quali spinti da nuove motivazioni, cercano di non deludere le aspettative. Un’altra ricerca attesta che le persone gentili sono molto più gradevoli e meno soggette al licenziamento.

Se la rabbia genera altra rabbia, la gentilezza genera calma. Ed è cosi che rispondendo con l’arma della gentilezza ad una persona che è molto arrabbiata, aumenteremo le probabilità che la questione di cui stiamo discutendo si risolva subito. Questo avviene poiché la persona arrabbiata percepirà uno stile di comunicazione del tutto differente dal nostro e sarà costretta ad adeguarsi.
Potrebbe interessarti La bontà e la gentilezza torneranno ad essere di moda. Sarà bellissimo
Lo sapevi che la gentilezza poteva portare tutti questi benefici?