di Giuseppe De Pietro

Airbnb è un portale affidabile sul quale le persone possono pubblicare, scoprire e prenotare alloggi unici in tutto il mondo, sia dal proprio computer che da cellulari o tablet.
Sia che si tratti di un appartamento per una notte, di un castello per una settimana o di una villa per un mese, Airbnb mette in contatto le persone tramite autentiche esperienze di viaggio, a qualsiasi prezzo, in più di 65000 città e 191 paesi. Inoltre, grazie al nostro fantastico servizio di assistenza clienti e a una community di utenti sempre in crescita, Airbnb è il modo più facile per trarre profitto dal tuo spazio in più, mostrandolo a un pubblico di milioni di persone.

La nostra variegata community rende Airbnb possibile la creazione di una piattaforma inclusiva per tutti gli host e gli ospiti è il nostro obiettivo principale, al quale ci stiamo dedicando con impegno e dedizione.
Al centro della nostra missione c’è l’idea che le persone siano fondamentalmente buone e che ogni comunità sia un luogo dove sia possibile sentirsi a casa. Credo sinceramente che la discriminazione sia la sfida più grande che la nostra compagnia debba affrontare. Ci colpisce nel profondo e danneggia i valori in cui crediamo.

La discriminazione non è la benvenuta sulla nostra piattaforma, da un materasso gonfiabile nell’appartamento dei nostri fondatori a una community globale composta da milioni di persone, Airbnb continua incessantemente a crescere e, di pari passo, aumenta anche la responsabilità nei confronti degli host e degli ospiti affinché possano usare la piattaforma senza incorrere in problemi legati al pregiudizio e alla discriminazione. Ci impegniamo costantemente a migliorare e siamo grati di poter imparare dalla nostra community.
Quest’anno abbiamo chiesto a Laura Murphy, ex direttore dell’ufficio legislativo di Washington D.C. dell’American Civil Liberties Union, di portare avanti uno studio su tutti gli aspetti legati alla diversità e all’integrazione nella piattaforma Airbnb. Dopo mesi di ricerca e collaborazione, abbiamo pubblicato un rapporto che consigliamo di leggere a tutti i membri della nostra community.

Grazie alla recensione di Laura e al coinvolgimento di diversi team di Airbnb, abbiamo potuto annunciare un certo numero di aggiornamenti. Il nostro nuovo Impegno della Community, una Politica di non discriminazione più forte e la creazione di un team permanente dedicato alla lotta contro i pregiudizi e allo sviluppo della diversità sono solo alcuni esempi del nostro impegno contro i pregiudizi. Il contributo della nostra community globale è stato cruciale per la creazione di questo documento e per lo sviluppo delle iniziative connesse. Questo lavoro è solo l’inizio di un impegno costante: ci riproponiamo di condividere qui altre notizie, collaborazioni e risorse al più presto.
I nostri host e i nostri ospiti stanno mostrando il cammino, ci impegniamo costantemente per creare una piattaforma migliore, ed è grazie agli sforzi comuni dei nostri host, degli ospiti e della community globale che riusciamo a rendere possibile ogni esperienza di Airbnb. Crediamo che celebrando queste storie meravigliose e condividendone le pratiche possiamo ripensare al concetto di appartenenza e combattere più efficacemente contro la discriminazione.

Coltivare l’ospitalità senza pregiudizi, i nostri host hanno il potere di contrastare la discriminazione con le loro esperienze di connessione umana. Il nostro Direttore della diversità e dell’appartenenza, David King, condivide strategie per coltivare l’ospitalità senza pregiudizi. Sentirsi a casa, ovunque, la nostra community internazionale non finisce mai di stupirci con le sue storie di gentilezza e connessione umana. Il nostro movimento #OneLessStranger condivide queste esperienze di empatia e scoperta con tutto il mondo.
Un vecchio paio di stivali e una nuova storia d’amore la nostra community è al cuore di Airbnb. Questa storia di amore e orgoglio è un esempio perfetto del modo in cui i nostri host e ospiti ci ispirano a creare una piattaforma migliore, con cui rendere possibile un senso di appartenenza globale.

Aiutare gli host con gli strumenti giusti, dalla gestione dei calendari e della comunicazione all’accoglienza degli ospiti nelle proprie case, i nostri host lavorano duramente per garantire straordinarie esperienze di viaggio e relazioni umane. Siamo qui per sostenere questo duro lavoro mettendo a disposizione delle risorse che siano in grado di aiutarli.
Comprendere i pregiudizi e il senso di appartenenza. Uno dei modi in cui contrastiamo la discriminazione è tramite un corso contro i pregiudizi inconsci. Per aiutare i nostri membri a comprendere la discriminazione e i pregiudizi che la determinano, abbiamo creato questa cassetta degli attrezzi che analizza i pregiudizi e altri fattori che influenzano le scelte delle persone senza che se ne rendano conto.

Entrare in azione insieme, Airbnb Citizen promuove il progresso collaborando con la community globale. In questa sezione troverai gli strumenti per apprendere e sostenere, le idee di grandi pensatori, gli aggiornamenti sullo stato dell’home sharing e le possibilità di azione.
Aiutare i nostri host a creare un senso di appartenenza, una comprensione condivisa è essenziale per creare esperienze più accoglienti e inclusive su Airbnb. Il nostro Centro Assistenza ampliato offre molte risposte concrete riguardanti le nostre politiche di non discriminazione.
La vivacità del nostro Community Center, è fonte di ispirazione, come tutte le storie e le idee che i nostri host condividono, motivandoci a creare una piattaforma sempre migliore. Racconta le tue esperienze e avvia così una discussione sui contatti umani.
Crediamo che il cambiamento passi attraverso le collaborazioni con realtà interne ed esterne a Airbnb
Il progresso ha il massimo impatto quando le organizzazioni con valori condivisi collaborano per essere utili alle proprie comunità. Ecco qui alcune delle nostre partnership esterne per promuovere una discussione aperta e far risaltare voci diverse a livello globale e locale.

https://www.airbnb.it/